Afra Crudo

Linee Artistiche: 

Afra Crudo

inizia a studiare la danza classica dall’età di 8 anni presso la scuola privata di WalterVenditti a Milano. Dieci anni dopo un nuovo orientamento: attraverso l’amicizia di un attore, formatosi da Grotowski, approccia una sensibilità piu’ teatrale; il suo interesse si sposta sulla comprensione dell’essere umano attraverso l’esperienza della vita e dell’arte. Ricevuta nel 1990 alla scuola di Pina Bausch, la Folkwang-Hochschule, studia in Germania il teatro-danza per quattro anni. Impara il gesto come espressione totale dell’essere: gesto non ripetibile, legato al momento presente, rigorosamente scritto in una forma e strutture precise. Durante quel periodo: incontro con Sygmunt Molik e Rena Mirecka. Nel frattempo il suo interesse per la danza prende una forma passionale, che è risentita nel “suo” flamenco: conclude la sua formazione presso la scuola con il migliore voto nella disciplina. Creazione con Susanne Linke e Mark Sieckiareck. Passaggio a Vienna nel 1995: Afra partecipa allo spettacolo afro -contemporaneo di Bob Curtis (coreografo afroamericano,allievo di Catherine Dunhum). Nel 1996, spinta dalla curiosità e dal suo carattere eclettico, si installa a Parigi, attirata dal cosmopolitismo della vita culturale. Il suo temperamento passionale la spinge versola danza africana: studia con Georges Momboye, Aicha Diallo, Elsa Wolliaston, il Balletto Nazionale del Mali con Bintou Founé Diabaté e il Balletto Nazionale del Senegal con Pape Moussa Sonko. Nel frattempo continua a nutrire il suo rapporto con il teatro: le sue due passioni si ricongiungono nel 1997, quando il Centro di Ricerca Teatrale di Grotowski a Wroclaw (Polonia), la invita a dare uno stage di danza. Da quel momento in poi AfraCrudo compie delle tourné in tutta la Polonia con spettacoli, concerti, stages e partecipa con gran successo ai più grandi Festival e teatri polacchi. A Parigi nel 1999 fonda la Compagnia Naffissa, attraverso la quale fa fruttare le sue esperienze con il teatro e la danza in collaborazione con artisti africani come Nabou Diop, Mohamed Touré, Ladji Diawara, Brahman Diabaté, Yousseuf Traoré….I suoi differenti progetti la fanno incrociare con altriartisti di universi differenti: il Butoh con Atsushi Takenouchi, la musica brasiliana con la Batucada Zalindé, il teatro contemporaneo con Danio Manfredini, partecipando allo spettacolo “Il sacro segno dei mostri”. Questi incontri le permettono di montare delle creazioni, di partecipare a spettacoli differenti, a dei concerti, animazioni e di dare stages e corsi di danza. Marcato da una certa originalità, il suo percorso è dominato dal bisogno diun’unione, di coesistenza di elementi opposti, ma complementari nella necessità di non escludere niente. E’ alla ricerca di un’espressione assoluta e totale, dove tutto ha diritto all’esistenza, senza gerarchie di valore o giudizio:la tristezza,la gioia, la forza, la fragilità, il dolore, la debolezza….il pubblico diventa il testimone di questa avventura, di questo cammino di vita. Al momento vive in Italia dove insegna regolarmente e produce o partecipa a nuove creazioni.

Attività: 
teatro-danza
Principali Produzioni: 

 

L'Ultima madre di e con Afra Crudo 2012

Telefono: 
Afra 3773081263/Andrea 3294113807
Responsabile Organizzativo: 
Andrea Perini
Direzione Artistica: 
Afra Crudo
Sede Lavorativa: 
terzo paesaggio, via San Bernardo 42, 20139 Milano
Sede Organizzativa: 
terzo paesaggio, via San Bernardo 42, 20139 Milano
Database: 
Database Nazionale