Al-varo - compagnia

Linee Artistiche: 

Di Achille Campanile, autore comico travolgente ma per alcuni aspetti sicuramente un po’ datato e comunque rischioso da mettere in scena, ci interessa la scrittura, priva di un centro stabile, ricca di digressioni e cambiamenti improvvisi.
Energia dinamica, ritmo, parole in movimento.
Associazioni e scarti. Improvvise sintesi e inattesi straniamenti.
La banalità del linguaggio, codice grottesco e inaffidabile, sorprende, lasciando inermi e sgomenti.
Il suono ha un ruolo fondamentale e molteplice: oltre che voce (testo) è musica e rumori.
L’azione può essere semplicemente accompagnata dalla musica oppure strumenti-oggetti disparati intervengono, creando la tessitura sonora del movimento stesso, come in un cartone animato o nelle comiche.

Attività: 
danza, musica e teatro
Principali Produzioni: 

Il gruppo Al-varo è nato con il progetto “l’Uno e l’Altro”, omaggio ad Achille Campanile.
Un primo studio è stato rappresentato a Roma nel giugno del 2008 presso il Teatro di St. Stephen, rassegna “8max” ed un secondo studio sempre a Roma nell’ottobre del 2008 presso il Teatro Greco, rassegna “Che danza vuoi?”
Lo spettacolo è stato poi rappresentato nel 2009 a Roma, Forte Prenestino, rassegna “Effetti di movimento 2”e alla Fonderia 900, rassegna “Danze Barbariche” ed inoltre a Capoliveri, Anfiteatro La Vantina, Festival Internazionale Le Voci della Poesia.
Un estratto del lavoro “Anche i piedi hanno i loro meriti” è stato finalista al concorso Martelive2009.
Fa parte del progetto anche il video “l’Uno e l’Altro”, selezionato all’interno della VI edizione Insoliti 2008 festival internazionale della nuova danza, presentato a Torino presso la Cavallerizza Reale, e a Wallpaper Dance, rassegna di video danza, Trieste, giugno 2009.
Al-varo è stato ospite della trasmissione radiofonica “Notturno Italiano”
(Rai International) per raccontare “L’Uno e l’Altro” e presentare in diretta alcuni brani musicali dello spettacolo.
a) Posso uccidere il signor Giuseppe?
b) A noi la morte non fa paura
c) Scusi pago io!
è un capitolo di questo progetto.

Telefono: 
380.3590560
Fax: 
Responsabile Organizzativo: 
Floriana Taddei, Gea Lucetti
Direzione Artistica: 
Aleksandar Caric, Gea Lucetti, Floriana Taddei
Sede Lavorativa: 
ospite negli spazi dell’associazione Incontrotempo, Roma, via Chi
Sede Organizzativa: 
via Kossuth 40 Roma
Database: 
Database Lazio
File: