banda kurenai

"..il vostro guaio signori, è di non credere abbastanza nel teatro...arte drammatica."
Linee Artistiche: 

BANDA KURENAI, come nasce un nostro spettacolo.... La nostra idea di teatro è concentrata in modo totale sull’attore, sulle sue dinamiche, sulla sua resistenza, sulla sua capacità di trasformazione, sulla sua disponibilità sul palco. Nei nostri spettacoli gli attori “vivono” in scena, non escono, non si assentano,restano a raccontare il non detto con un gesto, uno sguardo, un silenzio, in poche parole si rendono totalmente partecipi dell’azione teatrale e totalmente consapevoli dell’energia che occorre perché questo si realizzi. Non sempre è facile, chiaramente, ed è per questo che la realizzazione di uno spettacolo per noi richiede un tempo non prestabilito, un tempo necessario perché la nostra idea di partenza prenda vita e esista.

Ci piace definire il nostro teatro un “luogo di osservazione e di ascolto” dentro il quale le immagini, le parole, i corpi e i suoni possano vivere contemporaneamente e senza prevalenze lasciando all’attore e a chi lo dirige il tempo e la libertà di capire davvero dove lo spettacolo con la sua storia intende portarli.

Il lavoro del gruppo punta da sempre l'attenzione sulle dinamiche del

corpo dell'attore, nell’iniziare un nuovo spettacolo la prima parola d'ordine

è "energia": energia del corpo che cresce e crea la voce del personaggio, energia che scorre tra il protagonista,gli oggetti,il pubblico. Noi crediamo in un teatro nel quale la drammaturgia del gesto, del respiro, del silenzio possa estendersi attraverso l’attore fino a formare un corpo unico. 

ECCO FATTO.

Banda Kurenai è solita chiudersi dentro uno spazio neutro a immaginare. Vengono fuori cose. quelle cose noi le mettiamo insieme e costruiamo uno spettacolo. Spesso immaginiamo cose grandiose: luci, costumi, effetti speciali e quel tipo di idee che vengono immaginando la reazione del pubblico. Ecco. Le cose grandiose finiscono inevitabilmente per ridimensionarsi, per relegarsi da sole e senza polemica in qualche altro luogo. A questo punto ci resta quello che abbiamo: il nostro corpo, la nostra voce, e spesso qualche sedia di legno giacchè la regista è figlia di falegname e la sua immaginazione viene da li. Ecco fatto.

 la Banda è nata nel 2008 all'interno dell'Associazione Gruppolimpido la quale forma brillantemente attori non convenzionali. Si sentiva l'esigenza di creare uno spazio esclusivamente dedito alla creazione teatrale ed ecco che è venuta fuori la banda con lo spettacolo "quando non avrò più male" tratto da Antigone di J. Anouilh, i componenti di quella prima banda se ne sono andati un pò in giro con lo spettacolo e poi se ne sono andati proprio e di kurenai c'è rimasta la regista. Una banda con un solo orchestrale non è granchè. ma non è durata molto. Oggi la banda è composta da Raffaella Russo(regista e formatrice teatrale non convenzionale) Carlo Strazza(attore e uomo sensibile) Anna Russo(organizzatrice con il fuoco dentro) Davide Aloi( tecnico e assistente, filosofo e silenzioso osservatore).

 La banda deve il suo nome a un breve romanzo del magnifico autore giapponese Yasunari Kawabata "la banda di Asakusa" che narra le vicende di una banda(la banda kurenai) dedita al teatro e ai piccoli crimini, Yumico e i suoi compari sono soliti lasciare bigliettini in giro per la città con l'annuncio delle rappresentazioni.

gruppolimpido-banda kurenai fa parte di TILTteatro indipendente ligure.http://www.tilteatro.it/

Attività: 
teatro di ricerca/formazione
Principali Produzioni: 

GRUPPOLIMPIDO presenta

COMPAGNIA TEATRALE BANDA KURENAI

IO VIVO

liberamente tratto da Caligola di Albert Camus

con: Carlo Strazza

Regia: Raffaella Russo

Luci: Davide Aloi

LINK VIDEO INTEGRALE RIPRESO AL MITEU FESTIVAL DI OURENSE:

http://www.youtube.com/watch?v=z1CPEe7IsN8&list=UU_z3C3UecqLsuMO1rHV3kSQ&feature=plcp

contatti: ANNA RUSSO-

CELL 3284592121

MAIL- info@gruppolimpido.it

 

 

io sono il solo a sapere che non esiste potenza senza incontrollata sottomissione al proprio destino profondo.”

….la presenza di Caligola in scena è fastidiosa, egocentrica, a tratti poco sopportabile.

il vostro guaio signori è di non credere abbastanza nel teatro...arte drammatica...”

IO VIVO è la storia di un uomo e del suo pensiero eccessivo, è la messa in scena delle estreme conseguenze dell'agire al di sopra delle regole e dell'umana creanza, è la storia che se ne infischia della storia.

sono un uomo semplice io. Dev'essere per questo che sono un incompreso.”

Caligola si crede Dio, Caligola è Dio...e come tale ha bisogno di un pubblico per celebrare degnamente il proprio inesorabile fallimento.

soggetto: la morte. Tempo: un minuto”

 

LO SPETTACOLO "IO VIVO-DELIRIO PER ATTORE SOLO" HA DEBUTTATO NEL 2010 A GENOVA-TEATRO CARGO. NEL 2011/2012 E' STATO RAPPRESENTATO IN SPAGNA(SANTIAGO DE COMPOSTELA E OURENSE), SARZANA, TORINO, GENOVA(VETRINA TILT E TEATRO DELL'ORTICA), ARENZANO. 

 

 

PROSSIMA PRODUZIONE:

MY NAME

di raffaella russo con la partecipazione di davide aloi

attore: carlo strazza

voce e effetti sonori: davide aloi

regia: raffaella russo

 

l'attore come un'ombra si muove dentro uno spazio aldilà del tempo... come un'ombra danza, illumina, corre e scontra corpi, scontra vite, scontra le sue stesse ombre e tutto ciò che lui non è, non è stato, non sarà. Perchè così ha deciso.

Una voce accompagna il pubblico e lo invita a osservare l'attore sul palco come un animale da documentario, come un esperimento...

un nome che non sarà mai pronunciato, una vita che non sarà spiegata, un personaggio senza una storia.

Dentro un supermercato

fuori da una chiesa

tra la folla che manifesta

in una discoteca anonima....

 

"Se proprio devi scegliere scegli tutto

e non qualcosa in particolare

se proprio vuoi sparare

spara sulla folla

non su qualcuno in particolare.

No?

insisto.

Elimina i dettagli.

Provaci.

Certo, è necessario avere un certo senso dell'umanità per farlo.

Il famoso sesto senso.

Il senso dell'umanità."

 

come un virus, un fungo, una crepa sul muro.

Il mio nome.

 

MY NAME DEBUTTERA' A MARZO 2013 AL TEATRO DELL'ORTICA DI GENOVA

Contatti: Anna Russo 328 4592121

info@gruppolimpido.it

 

Telefono: 
3496184568
Responsabile Organizzativo: 
anna russo
Direzione Artistica: 
raffaella russo
Sede Lavorativa: 
via dei giustiniani 17/5 genova
Sede Organizzativa: 
via dei giustiniani 17/5 genova
Database: 
Database Nazionale