Caterina Genta

Linee Artistiche: 

 

 Sono una performer, danzatrice, attrice, cantante, regista, coreografa, autrice. Considero molto importante l'interazione con l'ambiente e con il pubblico e l'aspetto visivo. Credo in un teatro di qualità e a basso costo, fruibile a diversi livelli, aperto a tutti: un teatro che metta al primo posto la relazione trasformativa tra pubblico e interprete, capace di toccare l'anima e svelare la vulnerabilità di ogni essere umano, attingere alla potenza della vita; un teatro etico ed ecosostenbile. 

 Nelle mie opere performative, live o in video, parto da immagini evocative in continua metamorfosi. Amo mettere in scena testi di grandi drammaturghi classici o contemporanei. Invento melodie su testi poetici.

 Gli spettacoli che ho prodotto in collaborazione con il compositore e videografo Marco Schiavoni sono opere multimediali in cui si integrano armonicamente musica, danza, videografie, parola e canto.

 Come performer, trasformata da un costume, una parrucca, una maschera, in relazione ad uno spazio, un oggetto, un elemento della natura, semplicemente abito l'immagine e il personaggio che creo. La maschera prende vita insieme allo spazio che abita; mi lascio guidare dalla sua saggezza innata, dal suo spirito folle che conosce l'intima connessione tra tutte le cose. 

Mi piace usare l'improvvisazione tra danza Butô e Teatrodanza. 

 I miei maestri sono stati i danzatori storici di Pina Bausch e alcuni danzatori giapponesi, in particolare Tetsuro Fukuhara. Negli ultimi anni ho approfondito l'uso della voce e, oltre ad utilizzare la danza come linguaggio espressivo, amo la parola dei grandi autori e il canto. 

 Desidero raggiungere sempre più persone con il mio lavoro. Questo è mio modo di sognare e di esistere.

Principali Produzioni: 

 

  DI QUI A CINQUE ANNI, dal testo surrealista di Federico Garcia Lorca, realizzato con una compagnia e una scenografia digitale ed un interprete dal vivo . Ospite alla Real Academia di Spagna a Roma. Nel 2010 l'ispanista Milena Locatelli pubblica un articolo di 20 pagine dedicato allo spettacolo nella rivista di semiotica letteraria e teatrale dell'Università di Madrid SIGNA (Centro de investigation literaria, teatral y nueva tecnologias) 

MYO-HO, LA DANZA DELLE OSSAprogetto finalista al Premio Equilibrio 2008 

LAS ROSAS DE MAYO, concerto-spettacolo dedicato alla poesia di Garcia Lorca 

SETTE COREOGRAFI PER IL BALLETTO DI SPOLETO spettacolo di danza con videografie e musica dal vivo23 novembre 2012 trentesimo Festival Internazionale Nuova Danza di Cagliari   

IPOTESI GAIA spettacolo di danza con videografie e musica dal vivodebutto Rassegna Fontanone Estate 201221, 22 e 23 dicembre 2012 Cantiere Oberdan Spoleto

 SCOMPIGLIOda un racconto di A. Cechov. Cortometraggio, 12 minuti;finalista nella sezione fiction per il Premio Opera IMAIE 2009. Finalista al Sangiò Videofestival di Verona 2009 

KYOVideodanza, durata 12 minuti;presentato al Planetarium di Roma per la Notte Bianca del 2008; Festival Nuova Consonanza Firenze, 2008 Festival Wallpaper, Trieste estate 2009; rassegna di Videodanza Italiana Istituto Culturale Italiano di Zagabria. Varsavia Festival Crossroads 2011 

BOLERO DEL DRAGO ROSSO E ALTRE STORIE Spettacolo di danza con videografie e musica dal vivo. Vince nel 2013 il Primo premio e il premio della critica all'undicesima edizione del Festival Voci dell'Anima.  

Telefono: 
0743234076 3494754681
Responsabile Organizzativo: 
Caterina Genta
Direzione Artistica: 
Caterina Genta
Sede Lavorativa: 
Spoleto via Mameli 10 06049 PG
Sede Organizzativa: 
Spoleto via Mameli 10 06049 PG
Database: 
Database Nazionale