inQuanto teatro

inQuanto teatro : scontemporanei. “Dite pure di noi – se questo vi farà piacere – che siamo dei rinunciatari. Che non riusciamo a tenere il passo con la Storia. Le frasi fatte – sappiamo – sono la vostra gloria. Noi, non ve le contestiamo. Essere in disarmonia con l'epoca (andare contro i tempi a favore del tempo) è una nostra mania. Crediamo nell'anacronismo. Nel fulmine. Non nell'avvenirismo.”   G. Caproni
Linee Artistiche: 

 

inQuanto teatro è una rete di connessioni tese e intese in campo artistico; un lavoro a maglia a molte mani, che riutilizza trame e brandelli di un altro tempo per intrecciare il testo di domani.

inQuanto teatro nasce nel 2010, con il gioco di Adamo, spettacolo finalista alla terza edizione del Premio Scenario Infanzia che ha debuttato a Bassano del Grappa, Operaestate Festival Veneto. Dalla fine del 2010 la compagnia si è dedicata a un progetto più articolato, nil admirari, un lavoro nato dal desiderio di realizzare un ritratto a questo tempo. È come una foto con l’autoscatto in cui il meccanismo tarda a partire: in scena tutto si muove, cercando di tornare al punto di partenza. In un anno e mezzo di elaborazione, lo spettacolo si è sviluppato secondo i tempi e i luoghi delle realtà che lo hanno ospitato, dando forma a tre diversi frammenti (nil admirari, monstrum, tabula rasa) e a uno spettacolo (AD2012). Il progetto nil admirari ha ricevuto la Menzione della Giuria al Premio Scenario 2011.

inQuanto teatro è un collettivo artistico che ha sede a Firenze, nel quale operano Andrea Falcone, Floor Robert e Giacomo Bogani. Parte di una rete di legami e unioni più ampia, estesa nello spazio e nel tempo, inQuanto teatro collabora o ha collaborato con Giulia Broggi (performance, grafica, video editing), Matteo Balbo (performance, grafica), Francesco Michele Laterza (performance), Susanna Stigler (fotografia), Duccio Mauro (fotografia) e Maria Sole Vannetti (costumi). Attualmente, inQuanto teatro è parte di Officina Teatro, un progetto di Operaestate Festival Veneto per le giovani compagnie, riceve il sostegno di Kinkaleri e collabora con La Piccionaia – I Carrara, Teatro Stabile d’Innovazione.

 

Principali Produzioni: 

 

il gioco di Adamo (teatro ragazzi, durata 50 minuti, anno 2011)

Che cosa faranno mai Adamo ed Eva nel paradiso terrestre? All'alba dei tempi, quando niente è quotidiano, ogni parola è una scoperta, ogni gesto è un tentativo che non conosce il risultato. Adamo ed Eva toccano ogni cosa per la prima volta. Hanno la fantasia dei bambini e la possibilità degli adulti di renderla realtà, per questo ci piacciono tanto!

Lo spettacolo ha debuttato a Bassano del Grappa, nell'ambito di MINIFest / Operaestate Festival Veneto, il 3 luglio 2011. Spettacolo Finalista Premio Scenario Infanzia. Per maggiori informazioni, visita il sito di inQuanto teatro e Associazione Scenario o guarda il promo e la ripresa video su youtube.

 

MONSTRUM (performance, durata 20 minuti, anno 2011)

Tutto ciò che appare e genera scompiglio, che non va per il verso giusto, che riaffiora dopo essere stato messo a posto - sotto un sasso, in un libro, oppure al cimitero - tutto questo è un mostro. Quando si mostra, il mostro getta un sasso nel mare calmo della vita sicura. Si aggiunge e toglie senso a un elenco già pieno di cose inventate, descritte e immaginate.

Monstrum è una performance realizzata all'interno del Progetto Nil admirari, un percorso di ricerca avviato da inQuanto teatro nel 2011, Menzione della Giuria al Premio Scenario. Per maggiori informazioni, vai alla pagina di inQuanto teatro e Associazione Scenario o guarda la ripresa video e le foto su facebook.

 

AD 2012 (teatro, durata 60 minuti, anno 2012)

AD 2012 è un lavoro sul tempo, costruito su discrepanze e analogie tra gesti e discorsi vecchi e nuovi. AD 2012 è un lavoro contro il tempo. Rispettiamo ogni versione dei fatti basata su un prima, un adesso e un dopo, ma non è ciò che ci interessa. Cerchiamo è una presa di coscienza: dove siamo? Questo è un ritratto umano, forse quello di una generazione, più sicuramente quello di un genere di persone: romantici, si potrebbe dire. Innamorati dell'altrove e dell'altrimenti. Il tempo è passato, ci dicono, ma non è vero: il tempo rimane, siamo noi che ce ne andiamo.

AD 2012 è lo spettacolo che conclude il percorso di ricerca avviato nel 2011 con nil admirari. Ha debuttato a Castiglioncello, nell'ambito di inequilibrio Festival, il 3 luglio 2012. Lo spettacolo è stato realizzato con la co-produzione di Operaestate Festival e con la collaborazione di Kinkaleri. Per maggiori informazioni, vai alla pagina dello spettacolo su inQuanto teatro o su is it my world ?, blog di Kinkaleri, o guarda il trailer su youtube e le foto sul sito di Susanna Stigler, fotografa.

 

Volare via dal mondo (performance, durata variabile, anno 2012)

L'uccello può fare quello che nessun uomo può, ossia volare con le sue sole forze” diceva Newton e si sbagliava. Ci sono infatti casi particolari, esseri in grado di spingersi tanto fuori dai limiti del loro tempo da diventare figure senza tempo, lontane e attuali. Ci sono donne e uomini che hanno le ali.

Volare via dal mondo è un intervento ideato per sale, terrazze e corti: mira a creare una dimensione conviviale e surreale allo stesso tempo, per raccogliere i performer e gli avventori in un evento comune. L'identità del luogo è il punto di partenza per l'allestimento; il testo, infatti, prevede una riscrittura particolare ad ogni realizzazione. Il primo esito di questo progetto è stato dato a Firenze, in Palazzo Vecchio, in collaborazione con l'Assessorato alle politiche giovanili, l'8 marzo 2012; un secondo allestimento è stato fatto per Villa Celestina a Castiglioncello, in occasione del Festival Inequilibrio, il 6 e il 7 luglio 2012. Per maggiori informazioni, vai alla pagina dello spettacolo su inQuanto teatro o guarda la ripresa integrale su youtube e le foto sul sito di Susanna Stigler, fotografa.

 

Abba-Bosch (teatro, nuova produzione 2013)

Si può fare un discorso infinito? Parlare senza considerare i limiti del giusto e del vero, del condivisibile e dell'originale, dell'utile e dell'opportuno? Ci proviamo. Allo stesso tempo, è comunque necessario considerare regole di tipo diverso, logistico-organizzativo. Per questo, almeno inizialmente, ad ogni voce corrisponde un volto, se non proprio una persona. Ad ogni posizione un corpo, e non due o nessuno, nello stesso tempo. E se qualcuno parla, qualcun'altro sta zitto. Questo, comunque, è l'inizio. Non è possibile dare garanzia alcuna sul resto.

Abba-Bosch è la nuova produzione di inQuanto teatro. Per la sua elaborazione, inQuanto teatro ha avviato un programma di scambi e residenze, che ha già coinvolto lo Spazio OFF di Trento (co-produttore dello spettacolo), lo Spazio K / Kinkaleri a Prato, la Conigliera /Anagoor a Catelminio di Resana e Castello Pasquini / Armunia a Castiglioncello. Il debutto, ancora da definire, è previsto per l'estate 2013.

Telefono: 
3396781785
Direzione Artistica: 
Giacomo Bogani; Floor Robert; Andrea Falcone
Sede Lavorativa: 
Prato, Spazio K (Kinkaleri) / Firenze
Sede Organizzativa: 
Firenze
Database: 
Database Nazionale