Zaches Teatro

Linee Artistiche: 

Zaches Teatro nasce a Firenze nel 2006 per indagare il connubio tra differenti linguaggi artistici: la danza contemporanea, i mezzi espressivi del teatro di figura, l’uso della maschera, il rapporto tra movimento e musica/elaborazione elettronica dal vivo.
Zaches Teatro va alla ricerca di una raffinatezza formale ed espressiva, attraverso l’uguale cura dell’immagine, del suono e del movimento, tesa a co(m)muovere lo spettatore all’interno del mondo che di volta in volta viene creato. La commozione, la partecipazione emotivo-viscerale (e non intellettuale e neppure sentimentalista) allo spettacolo è ciò che ci interessa provocare. Attraverso la partecipazione emotiva attiva dello spettatore, abbiamo la pretesa di spingerlo a riflettere, a criticare, ovvero a distinguere, distillare un Senso personale. Zaches affronta l’attualità sottraendone l’evidenza, e lasciando sulla scena la sua semplice metafora, costruendo una bellezza artigianale e accurata dell’immagine, del suono, del movimento, dove il mezzo tecnologico è a servizio di un insieme e chiede di nascondersi; una forma di resistenza alla deriva del gusto e dei costumi, dove ogni cosa è pornograficamente mostrata e gridata.

Attività: 
Teatro e Danza
Principali Produzioni: 

- One Reel - Produzione Zaches Teatro 2006, con il sostegno di Jack&Joe Theatre di Cerbaia.
Segnalazione speciale al Premio Beckett and Puppet 2006.
Festival VolterraTeatro, Festival Incanti, Kilowatt Festival, Performing Arts Festival in Lahore (Pakistan), Festival Ismascareddas.

- Faustus! Faustus! - Produzione Zaches Teatro 2007/2008, con il sostegno di Teatro Studio di Scandicci e Prime Teatro S.M.S Andrea Del Sarto.
Spettacolo vincitore dei premi per Miglior spettacolo d’innovazione e Miglior musica originale all’International Puppet Theatre Festival 2010 di Ekaterinburg (Russia).
Spettacolo vincitore del special prize for the original expression and fantasy all’International Festival of Children’s Theatres di Subotica (Serbia).
Spettacolo vincitore del Movin’Up 2008 del GAI (Giovani Artisti Italiani)
Partecipa a: Zoom Festival, Festival Metamorfosi, Kilowatt Festival, Teatri in Scatola, II Press/Play International Artist Broadcast di Detroit (USA), Man in Fest (Romania), CRT di Milano.

La Trilogia della Visione affronta l’opera pittorica di tre differenti artisti indagando l’atto del vedere come forma articolata di percezione, cui Zaches Teatro si sta dedicando dal 2009.
La Trilogia è formata dagli spettacoli Il Fascino dell’Idiozia, ispirato alle Pitture Nere di Goya, cui segue Mal Bianco, ispirato ai Manga di Hokusai. 48.Cronache di un silenzio guarda all’opera di Francis Bacon.

- Il Fascino dell’Idiozia (prima tappa della Trilogia della Visione)- Produzione Zaches Teatro 2008/2009, coproduzione Kilowatt Festival 2009, con il sostegno di Teatro Studio di Scandicci, Eruzioni Festival 2009, C.R.T. di Milano, Teatro Comunale Giovanni Papini di Pieve S. Stefano (AR).

Spettacolo vincitore del premio per Miglior Spettacolo 2010 del Teatarfest di Sarajevo.
Progetto finalista al Premio Equilibrio 2009 per la danza contemporanea all’Auditorium Parco della Musica di Roma, diretto da Giorgio Barberio Corsetti.
Spettacolo selezionato per Anticorpi EXPLO’ circuito della Giovane Danza d’Autore 2009.
Partecipa a: Salone Teatro CRT di Milano, Kilowatt Festival, Eruzioni Festival, Festival Anticorpi, Festival Ipercorpo, Zoom Festival, Festival Insoliti, Teatro Fondamenta Nuova di Venezia, Teatro Magnolfi Nuovo, PIM Spazio Scenico di Milano, Ekaterinburg International Puppet Festival (Russia), Kurgan International Theatre Festival (Russia), AICC in Danimarca (Aahrus Internation Choreography Competition), Teatarfest di Sarajevo (Bosnia-Herzegovina)

- Mal Bianco (seconda tappa della Trilogia della Visione) - Produzione Zaches Teatro 2010/2011.
Co-produzione: PiM Spazio Scenico di Milano; Premio Prospettiva Danza Teatro 2010; Kilowatt Festival in collaborazione con Regione Toscana - Progetto Filigrane, Università degli Studi di Arezzo, Centro Il Funaro di Pistoia. Con il sostegno della Regione Toscana.
Progetto vincitore della I Ed. del Premio Prospettiva Danza 2010 di Padova.
Progetto finalista al Premio Equilibrio 2010 all’Auditorium Parco della Musica di Roma.
Residenze artistiche: PiM Spazio Scenico e PiM Off di Milano, Teatro Everest di Firenze, Ridotto del teatro Verdi di Padova, Teatro Moderno di Agliana (PT), Centro Il Funaro di Pistoia.
Partecipa a: Festival Prospettiva Danza Teatro di Padova, PiM OFF di Milano, Kilowatt Festival di Sansepolcro, tour in Russia tra Ekaterinburg, Magnitogorsk e Serov, Teatro Studio di Scandicci, Crossroads Festival di Antwerp (Belgio).

Telefono: 
3280195771
Fax: 
Responsabile Organizzativo: 
Enrica Zampetti
Direzione Artistica: 
Luana Gramegna
Sede Lavorativa: 
Firenze
Sede Organizzativa: 
Via dell’Arrigo 14 - 50018 Scandicci (FI)
Database: 
Database Nazionale
File: